Crea sito

Roma, António Carrilho (flauto dolce) in concerto

Venerdì 25 giugno 2010 alle ore 21.00 presso Sant’ Antonio dei Portoghesi in Via dei Portoghesi concerto per flauto dolce e fisarmonica con musiche di: A. Vivaldi, A. Corelli, R. Schumann, E. Grieg,  H. Villa-Lobos, C. Saint-Saens, G. Fauré, A. Piazzolla.

António Carrilho flauto dolce (Lisbona, Portogallo) Bruno Maurice Fisarmonicista (Bordeaux, Francia).

Antonio Carrilho sviluppa una intensa carriera come solista con un repertorio che va dal Medio Evo ai giorni nostri. Si é esibito in concerto con le Orchestre : Gulbenkian, Sinfonica Portuguesa, Orchestrautopica, Sinfonietta de Lisboa, Orquestra Barroca de Lisboa, Ensemble Barroco do Chiado, Sinfonica da Póvoa de Varzim, OCCO (Portugal), Concerto Ballabile, Conservatorio Real dell’ Aia (in Olanda, Belgio e Germania), Orquestra ad-hoc (Norvegia) e Barocca di Haifa (Israele).   Ha collaborato con i Maestri: Sigiswald Kuijken, Lucas Pfaff, Jeppe Moulijn, Christoph Rousset, João Paulo Santos, Nicholas Kranmer, Paulo Lourenço, Cesário Costa; Harry Christophers, Enrico Onofri, Christian Curnyn, António Vassalo Lourenço, Gunnstein Òlafson, Osvaldo Ferreira, Nicolay Lalov e Vasco Pearce Azevedo. Antonio Carrilho ha inspirato alcuni compositori a scrivere per flauto dolce, essendosi esibito a solo con opere di António Chagas Rosa, Cândido Lima, Eurico Carrapatoso, Vasco Mendonça, Nuno Côrte-Real, Pedro Junqueira Maia, Clotilde Rosa, Fernando Lobo e Sérgio Azevedo (Portogallo); Ivan Moody (Gran Bretagna); Jacques Bank e Annette Kruisbrink (Olanda); Martin Gerhardt e Ulf Krupka (Germania); Hanne Ørvad (Danimarca); Bernt Simen Lund e Bjarne Isaksen (Norvega) e Myriam Lucia Marbe (Romania). Ha in progetto per il futuro prime assolute di Ivan Moody (nuova composizione), João Madureira, Álvaro Salazar, Virgílio Melo (Portogallo), Jean François Lézé (Francia), Dimitri Nicolau (Grecia) e Donald Bousted (Regno Unito).  Ha suonato in importanti festivals in Portogallo, Gran Bretagna, Francia, Spagna, Germania, Paesi Bassi, Belgio, Israele, Italia, Russia, Brasile, Norvegia, India e Sri-Lanka. Ha dato concerti per le radio e televisioni di Portogallo, Olanda, Norvegia e Brasile.  E’ risultato finalista al Concorso Internazionale di Flauto Dolce di Haifa (Israele) nel 1999 ottenendo i premi di “miglior interprete” e “miglior interpretazione” per la musica del XVII secolo. E’ stato inoltre premiato nel Concorso Internazionale “Moeck Solo Recorder Player “ (Inghilterra), nel 2001. 
Nel 2001 é stato eletto musicista dell’anno nella cittá di Tromsø, in Norvegia. Collabora regolarmente con la ” Ensemble Barroco do Chiado / La Nave va  (direzione artistica) / duo con le pianiste Anne Kaasa e Helena Vasques/ Le je-ne-scay-quoy/ Banchetto Musicale Lusitania (direzione artistica)/  Piazzolla Lisboa /  arbacute / Azizi (direzione artistica) (Portogallo), La Basse Discontinue (Belgio), Ciudate (Paesi Bassi), Tagarela (Regno Unito) e Tromsø Barokk (Norvega). Ha suonato con Teresa Berganza, Michel Chance, Maria Bayo, Gilles Ragon, Jennifer Smith, Veronica Cangemi, Mark Tucker, Jorge Vaz de Carvalho, Anne Kaasa, Paulo Gaia Lima, tra gli altri e con le attrici Beatriz Batarda e Inês de Medeiros. E’ laureato in Flauto Dolce (pedagogia dello strumento) presso il Conservatorio Superiore di Musica di Zwolle (1995) avendo successivamente ottenuto un Master come concertista nel Conservatorio Reale  dell’Aia,  in Olanda.  Ha studiato ”interpretazione di conferenze” presso l’Universitá Nova di Lisbona (2003). Insegna flauto dolce nel Conservatorio di Caldas da Rainha e nell’Istituto Gregoriano di Lisbona dov’é professore di flauto dolce e musica da camera. Tiene regolarmente Marterclass in Portogallo, Olanda e in Italia. Ha inciso in CD “Een taaie winter” di Jacques Bank, “Magnificat em talha dourada” di Eurico Carrapatoso, “Remember” di Virgílio Melo, “Suite Concertante” per flauto dolce e orchestra d’archi di Sérgio Azevedo con la Orchestra Sinfonica da Póvoa de Varzim, diretta da Osvaldo Ferreira. Ha collaborato ad un CD di musica del seicento portoghese con il coro Gulbenkian con il Mº Jorge Matta. Ha inciso, con l’Ensemble Barroco do Chiado, musica portoghese e italiana del settecento.  Come Maestro ha sviluppato un lavoro legato alla musica vocale barocca. Ha diretto, infatti, le opere Dido and Aeneas di Purcell e La descente d´Órphée aux enfers di Charpentier. Nel campo della musica contemporanea ha diretto musica di Stockhausen.   E’ direttore del Gruppo di Musica Antica della Compagnia Portoghese di Opera – OP. Con questa Compagnia ha in progetto varie opere barocche. Sono inoltre previste registrazioni di dischi di musica contemporanea portoghese (Virgílio Melo, Pedro Junqueira Maia, Álvaro Salazar, Cândido Lima), musica di Piazzolla, un disco a solo di Bach e un recital iberico medioevale e rinascimentale con il gruppo Banchetto Musicale Lusitania (per il Festival Internazionale di Musica di Haut-Jura, Francia). Il suo recital a solo “Tra l’Alba e l’Occaso” con repertorio contemporaneo giapponese e portoghese é stato scelto dall’emittente nazionale “Antena 2” per rappresentare il Portogallo nell’Euroradio (Unione Europea di Radio e Televisioni). Questo recital sará trasmesso da tutte le radio europee.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments are closed.