Crea sito
apr 28 2016

Cristiano Contadin & Orchestra “Incontro”

Nell’ ambito del progetto “Scuola in Musica 2015-2016 -  Concerti didattici”, la Scuola media Pian del Bruscolo di Tavullia (PU) ha avuto l’ onore di ospitare un musicista di chiara fama quale Cristiano Contadin violista da gamba basso diplomatosi  precedentemente anche in pianoforte.

Dotato di un ricco curriculum che spazia da collaborazioni in veste da solista con ensamble italiani e stranieri specialisti e non nella prassi esecutiva  antica, Contadin approfondisce anche la musica contemporanea eseguendo partiture  appositamente  scritte da famosi compositori e jazzisti.

Ha ricevuto riconoscimenti e premi in ambito nazionale  ed internazionale e incide per Deutsche Grammophon, Decca, Sony, Emy classica, Brilliant ………

Attualmente insegna viola da gamba presso  il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia.

Martedì 24 aprile 2016 presso l’ aula magna della scuola media Pian del Bruscolo Cristiano Contadin ha impartito una master class rivolta all’ orchestra ”Incontro“ formata dagli allievi del corso ad indirizzo musicale sulla prassi esecutiva della musica del 1500. Il maestro ha interagito  con gli elementi dell’ orchestra nelle varie sezioni (archi, fiati, tastiere, chitarre percussioni) curando e concertando , sia dal punto di vista della preparazione della partitura sia dal punto di vista della tecnica e della prassi esecutiva, le realizzazioni di vari passi del brano” Recercada Primera” dal Tratado de Glosas  di Diego Ortiz (Toledo 1510-Napoli 1570).

Gli allievi hanno partecipato con grande interesse ed entusiasmo suonando alla fine della master tutto il brano sotto la direzione  del Maestro che ha saputo trascinarli e coinvolgerli in una esecuzione magistrale, dimostrando grande disponibilità, capacità di comunicazione e enorme professionalità.

Alle ore 18.00 l’ illustre violista  ha eseguito un concerto con il suo strumento (una viola da gamba basso di anonimo della prima metà del  ‘700) presentandolo nella sua conformazione e origine, con musiche di Hume, Marais, Bach, Forquerai, Valente, Lully.

Il  Maestro  ha illustrato ogni singolo brano e ha realizzato le sue esecuzioni con l’ intento di “divertirsi  suonando”, atteggiamento che è riuscito a trasmettere al pubblico di genitori ed insegnanti pienamente coinvolti ed entusiasti.

Per finire l’ artista ha interagito suonando con un quartetto di allievi clarinettisti e con la partecipazione dei docenti del corso musicale: Alessandra Bottai al violino, Claudio Sanchioni al flauto dolce, Lucia Lazzari alla tiorba e Simone Amelli alla tromba naturale.

 


feb 16 2016

sax e percussioni

Quartetto di sax e percussioni tra jazz ed etnica giovedì 18 febbraio 2016 ore 21,00 a La Tenda, Modena.

Il quartetto di sassofoni Sax four fun, già più volte ospite della GMI modenese e il compositore e percussionista Max Castlunger saranno alla Tenda giovedì 18 febbraio per un programma di musiche originali, dalle ascendenze africane e caraibiche. Ingresso con “biglietto fai da te”.

Sax Four Fun & Woodstone
Stefano MenatoHans TutzerFiorenzo ZeniGiorgio Beberi sax
Jack AlemannoMax Castlunger percussioni

Ethnos – Woodstone & Reeds”

Fiorenzo Zeni, Happy People

S. Menato, G. Beberi, Jacob

Fiorenzo Zeni, Space Gingle

Andre’ Tanker, Call of the water dancer

M. Castlunger, E. Valentin, J. Alemanno, Afrolog

Max Castlunger, Uhuru

Max Castlunger, Benini, Kamakumba

Fiorenzo Zeni, Impressioni d’amore

BIGLIETTI “FAI DA TE” Offerta di zero, due, cinque, dieci euro secondo possibilità, responsabilità, gradimento.

“Ethnos” è nato dall’incontro del gruppo con il percussionista Max Castlunger.
Attraverso una scelta di brani originali di Fiorenzo Zeni, alcuni standard e brani composti in “work progress” scaturiti dalle sonorità ispirate dai numerosissimi strumenti suonati da Max Castlunger, si crea un ponte che, da una parte avvicina mondi musicali così lontani in senso temporale ed anche storico, ma nello stesso tempo permette di dare al sound una inedita chiave di lettura e visione musicale. Il progetto nato e ispirato dalle sperimentazione del dello storico “World Saxophone Quartet” con un gruppo di percussionisti africani, hai poi preso vita propria involandosi ed aprendosi anche alle sonorità del sud-est asiatico, caraibico e balinese. Max Castlunger in questo concerto usa un set di percussioni appositamente creato per quest’occasione che comprende strumenti antichi e di nuova invenzione come lo Space-Drum, la brasiliana Zamumba o un set di tamburi inventati dal lui chiamato “Tamburo delle Alpi” che sono ricavati dai tronchi dei nostri alberi posti in verticale ed al posto delle pelli hanno un secondo tipo di legno.
Il gruppo Sax Four Fun è un quartetto di sassofoni votato all’esplorazione delle mille potenzialità dello strumento, con un obiettivo principale: divertirsi e divertire il pubblico, spaziando dal jazz più nero al blues, alla salsa ed alle “tangenzialità” etniche tipiche della “world music”. Una varietà di stili che i musicisti sanno affrontare con disinvoltura e personalità, forti di un affiatamento costruito in un decennio di attività sotto le insegne dei Sax Four Fun. Con l’ultimo Cd assieme a Javier Girotto, i Sax Four Fun hanno completato un percorso che ha portato il suono del quartetto a confrontarsi con varie personalità artistiche come Paolo Fresu, Mario Brunello, Maria Pia De Vito, Mauro Negri, arricchendo ogni volta di nuove “sonorità” e stimoli artistici l’anima del gruppo. I “Sax Four Fun” hanno prodotto diversi CD. Inoltre il gruppo ha registrato concerti per Radio RAI e le emittenti televisive RAI 3 e RAI 1.

La stagione completa, con i programmi di tutti i concerti, è disponibile sul sito www.gioventumusicalemodena.it 
Fondazione Gioventù Musicale d’Italia
sede di Modena
[email protected], tel. 331 3345868
www.gioventumusicalemodena.it

 


dic 20 2015

Concerto UN NATALE DI PACE

Ensemble Vocale Continuum & New Project Orchestra vi invitano:

mercoledì 23 DICEMBRE 2015, ore 21,00 all’ Auditorium F. Melotti – MART, Corso A. Bettini, n. 43 – ROVERETO (TN)

al concerto: UN NATALE DI PACE  per la Direzione di Luigi Azzolini.

La New Project Orchestra e l’Ensemble Vocale Continuum insieme per Un Natale di Pace, in un moderno ed originale itinerario musicale di brani per voci e strumenti di autori contemporanei. Da brani di celebri compositori come l’americano Karl Jenkins, a giovani emergenti come il norvegese Ola Gjeilo e l’inglese Philip Stopford, alle rielaborate versioni di conosciuti brani originali e tradizionali dei noti John Rutter e Pēteris Vasks saranno i protagonisti e gli ingredienti per una serata musicale unica e di grande intensità con arrangiamenti originali ad opera di: Fiorenzo Zeni, Luca Merlini, Paolo Trettel, Giorgio Beberi, Stefano Colpi e Renzo De Rossi.

Gli strumentisti della New Project Orchestra, assoluti protagonisti di importanti appuntamenti e progetti musicali dalla musica jazz, allo swing , fino alle recenti riletture di successi della musica italiana saranno per l’occasione e per la prima volta uniti alle voci dell’Ensemble Vocale Continuum, compagine che ha legato e dato vita nella sua attività pluridecennale a varie registrazione discografiche ed a collaborazione con compositori e musicisti di grande valore.

 

ENSEMBLE VOCALE CONTINUUM:

Erika Bonadiman, Maria Eleni Giuliani, Federica Guerra, Isabel Lombana, Vania Marconato

Francesca Martinelli, Isabella Pisoni, Sara Ricci, Dania Tosi , Mario Curzel, Paolo Deanesi

Marco Gaspari, Federico Incitti, Davide Iob, Sandro Miori, Marco Petrolli, Tiziano Rosati

Vadim  Tarakanov

 

NEW PROJECT ORCHESTRA:

Stefano Menato: sax soprano e contralto

Giuliana Beberi: sax contralto

Fiorenzo Zeni: sax soprano e tenore

Giorgio Beberi: sax baritono

Paolo Trettel: flicorno e tromba

Christian Stanchina: tromba

Luigi Grata: trombone

Hannes Mock: trombone

Renzo De Rossi: pianoforte

Stefano Colpi: contrabbasso

Luca Merlini: percussioni

Stefano Pisetta: batteria

https://www.facebook.com/newproject.assculturale

Associazione Culturale NEW PROJECT
Via della Posta, 4 Loc. Cadine 38123 – TRENTO
Tel. + 39 333 4204505 - +39 335 5247642

Biglietto intero 10,00 euro - Biglietto ridotto 5, 00 euro

Prevendita pressoCasse Rurali Trentine, Teatro Sociale, Auditorium S. Chiara di Trento e da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo presso l’Auditorium Melotti



dic 19 2015

Concerto di Natale

Concerto di Natale dell’ Orchestra Incontro e il coro dell’ Istituto Comprensivo Pian del Bruscolo (Tavullia-Pesaro e Urbino),

Mercoledì 23 dicembre presso la Chiesa Santa Maria dell’ Annunziata di Morciola  (PU) terranno due spettacoli musicali: alle ore 9,30 riservato alle classi quinte delle scuole primarie di Montecchio, Bottega e Padiglione, alle ore 11 per le classi prime della scuola media di Pian del Bruscolo, ai genitori dei ragazzi e al pubblico che vorrà presenziare al concerto.

 Programma Concerto di Natale 2015 Orchestra Incontro


lug 26 2015

ELOGIO DELLA FOLLIA con il duo Martina Grossi – Anselmo Pelliccioni

Per la stagione musicale estiva del COMUNE DI SAN COSTANZO con la collaborazione della locale Associazione Turistica Pro Loco, mercoledì 5 agosto 2015 alle ore 21,15 presso la Piazzetta del Borghetto, concerto del duo Grossi – Pelliccioni, (voce e violoncello) in uno spettacolo denominato

ELOGIO DELLA FOLLIA

         Un duo di musicisti dalle esperienze più ampie, dalla musica classica alla  contemporanea, dalla musica barocca al jazz, dal rigore stilistico alla libera improvvisazione. La FOLLIA è una struttura musicale popolare di origine iberica che per le sue caratteristiche di sintesi e al tempo stesso di valenza espressiva può essere considerata un’ antenata del Blues. Su di essa si sono cimentati in virtuosismi ed invenzioni intere generazioni di musicisti come A. Corelli, G. F. Handel, C. W. Gluck  e via via fino a   George Russel e Gian Luigi Trovesi e tanti artisti contemporanei. Follia è anche l’ insieme di sentimenti, di energie e di voglia di non farsi intrappolare nell’omologazione che contribuisce alla creazione di un percorso autonomo. Il repertorio comprende autori “classici” come Arcangelo Corelli, Henry Purcell, Francesco Durante (sommo esponente della “Scuola Napoletana”) o più vicini ai nostri giorni ad esempio Igor Stravinskij, ma anche riletture del repertorio jazz come Duke Ellington, Charlie Parker, John Coltrane fino a     interpretazioni di popular music come Michelle Legrand e gli italiani Sciorilli, Savona etc.  

Martina Grossi si è diplomata in canto Lirico e Jazz al Conservatorio “Gioachino Rossini” di Pesaro. Si è laureata in Conservazione dei Beni Storico-Artistici e Musicali all’Università di Bologna (sede di Ravenna).

Ha studiato con Hala Maximenko, Sergio Bertocchi, Alda Caiello e Cinzia Spata.

Ha frequentato corsi e seminari con Gabriella Ravazzi, Maria Pia De Vito, Roberto Laneri, Trilok Gurtu, Stivie Prosser, Jean Shaphiro.

Ha collaborato con compositori come Giancarlo Schiaffini, Aurelio Samorì, Bruno Tommaso .

Con il Laboratorio ’87 diretto da Paola Urbinati ha partecipato a rassegne eseguendo autori come Berio, Nono, Scelsi, Mencherini e altri.

Ha ideato e realizzato progetti interdisciplinari dedicati a H. Mancini, G. Gershwin e alla musica italiana del dopoguerra.

Ha cantato con la Marche Jazz Orchestra, la East Coast Big Band e la Barga Jazz Orchestra.

Compare come voce solista nei cd: Il Vento, East Coast Big Band, e Le Oche di Lorenz .

Ha collaborato con musicisti quali: Gian Luigi Trovesi, Giancarlo Schiaffini, Fabrizio Bosso, Bruno Tommaso, Marco Tamburini, Mario Raja, Nico Gori, Piero Leveratto, Achille Succi, Jimmy Villotti, Gaspare Tirincanti, Gianni Giudici, Massimiliano Rocchetta etc.

Parallelamente all’ attività concertistica insegna Canto Jazz presso il Conservatorio Gioachino Rossini di Pesaro.

Ha partecipato in veste di relatrice al Convegno “La Voce Artistica” diretto dal Dott. Franco Fussi.

Sammarinese, Anselmo Pelliccioni si è diplomato in violoncello sotto la guida dell’ americana Marianne Chen, perfezionandosi successivamente presso la Scuola di Musica di Fiesole.

Ha collaborato con numerose importanti istituzioni musicali italiane (Teatro Comunale di Bologna, Arena di Verona, Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra del Teatro alla Scala, Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, Orchestra Regionale della Toscana, Orchestra Arturo Toscanini di Parma, etc), dedicandosi nel frattempo all’approfondimento della musica da camera, sia in ambito classico che in progetti di più ampia e feconda “contaminazione”.

Nel corso degli anni si è dedicato allo studio del Contrabbasso Jazz. Parallelamente ha approfondito il repertorio per violoncello Barocco sotto la guida del M° Mauro Valli.

Insegna violoncello presso l’ Istituto Musicale Sammarinese.


apr 30 2015

“Tiger Dixie Band” a Treviso Suona Jazz

Treviso Suona Jazz è un evento voluto dall’ Assessorato alla Cultura del Comune di Treviso che si avvale della collaborazione di “Veneto Jazz” e dei Conservatori di Musica di Castelfranco Veneto e di Rovigo.

Nelle giornate 1,2,3 maggio sono previste esibizioni presso il Teatro Eden e in alcune piazze del Centro Storico.
I Protagonisti: Steve Kuhn, Buster Williams, Billy Drummond, Logan Richardson, Tony Tixier, Josh Ginsbourg, Tommy Crane, Marco Tamburini, Roberto Cecchetto, Glauco Benedetti, Mauro Beggio, Fabio Petretti, Gianluca Carollo, Ettore Martin, Giuliano Pastore, Beppe Pilotto, Marco Carlesso, Piergiorgio Caverzan, Alberto Vianello, Nicola Dal Bo, Nicola Bortolanza, Luca Colussi, Kenny Jeanney, Tommaso Troncon, Marco Birro, Riccardo Di Vinci, Enrico Smiderle, Stefano Menato, Luigi Grata, Giorgio Beberi, Andrea Boschetti, Carlo Ischia, Big Band Steffani, Big Band Venezze.

Domenica 3 maggio 2015 – ore 17.30 Piazza San Vito la ”Tiger Dixie Band” in Original Dixieland Songbook”

Un viaggio musicale attraverso i tempi e i luoghi del Jazz tradizionale.

STEFANO MENATO sax soprano 
PIERGIORGIO CAVERZAN clarinetto
LUIGI GRATA trombone
ANDREA BOSCHETTI banjo/ chitarra
GIORGIO BEBERI sax basso
HINTEREGGER batteria

La Tiger Dixie Band è una delle poche band a livello internazionale, che si dedica sistematicamente al recupero del Jazz degli “anni ruggenti”, proponendolo con un approccio interpretativo originale ed attuale.

Le atmosfere tipiche del New Orleans e del Chicago Style, del Charleston e del Ragtime, sono filologicamente rispettate nel timbro e nello spirito, anche per via dell’utilizzo di alcuni strumenti originali dell’epoca. Il sound generale è però filtrato attraverso le esperienze musicali più moderne dei singoli membri della Tiger Dixie Band, che si fondono sui vari piani dell’esecuzione (dall’arrangiamento all’improvvisazione).

Ciò fa sì che il repertorio del gruppo, anche quando questi si muove nel territorio tradizionale, non risulti un prodotto di carattere revivalistico, ma piuttosto espressione della volontà di rendere evidente quanto questo genere musicale non sia invecchiato più dello Swing, del Bebop o dell’inossidabile “corpo” degli standards. Alla base dei vari progetti della Tiger Dixie Band vi è quindi l’idea che la musica di Louis Armstrong, Jelly Roll Morton, Fats Waller, Bix Beiderbecke e degli altri giganti degli albori del 20° secolo e del primo dopoguerra, ha pari nobiltà delle altre correnti jazzistiche e può essere ulteriormente sviscerata e riproposta ai nostri giorni senza ricadere in stucchevoli operazioni di ripristino conservativo.


mar 15 2015

Cecilia Cartoceti violino – concerto FAI

Per la giornata di primavera del FAI (Fondo Ambiente Italiano) sabato 21 marzo 2015 alle ore 10,00 presso il Palazzo Baldassini a Pesaro, l’ iniziativa denominata “Intermezzi Musicali”.

Protagonista la giovane violinista Cecilia Cartoceti, con musiche di Johann Sebastian Bach e Eugène Ysaÿe. (ex allieva del corso ad indirizzo musicale di Pian del Bruscolo).


dic 30 2013

Capodanno a Merano (Bolzano) 2013

Concerto della BiFunK Brass Band

martedì 31 dicembre 2013 – ore 10.30 (del mattino) a Merano (BZ) – C.so Libertà, via Cassa di Risparmio, Portici per:

New Year in Merano 2013

BiFunK è un esplosivo ensemble di fiati e percussioni, nato con l’idea di riproporre le sonorità funk-metropolitane mescolate con le atmosfere jazz delle street band.

BiFunK è un piccolo microkosmos itinerante che si presta, grazie alla sue caratteristiche, a suonare nelle situazioni più strane dove la musica rimbalza senza soluzione di continuità dal funk al jazz, dal blues ai ritmi latini al soul.

BiFunK è musica da ascoltare, da vedere… ma anche da ballare.

Il gruppo è nato nel 2008 in occasione del Suedtirol Jazz Festival, da allora numerosissime partecipazioni in festival jazz, rassegne e convention in tutta Italia. Nel 2009 è stato registrato il loro primo CD, con arrangiamenti originali, scritti appositamente per il gruppo dagli stessi componenti (Fiorenzo Zeni, Luigi Grata, Giorgio Beberi, Alessio Tasin).

Nel 2010 nasce un progetto creato in esclusiva per i Suoni delle Dolomiti insieme al trombettista Fabrizio Bosso, dal titolo “MilesMood”. La sorprendente e “compatta” formazione itinerante dialoga con le ambientazioni suadenti e virtuose al tempo stesso create da uno dei più eminenti trombettisti italiani, in un “walking concert” che propone un affascinante ed inedito connubio tra le più importanti pagine di Miles Davis e le magnifiche locations naturali delle montagne più famose al mondo. Una tromba solista accompagnata da un’originale formazione per una rilettura che illumina di luce nuova brani memorabili del repertorio jazzistico.

La BiFunK è costitutita da musicisti provenienti dal Trentino Alto Adige ed è formata da Angel Ballester al sax contralto, Matteo Cuzzolin al sax tenore, Giorgio Beberi e Marco Pisoni al sax baritono, Christian Stanchina, Arnold Lunger e Alessio Tasin alle trombe, Luigi Grata e Hannes Mock al trombone, Hannes Petermair al sousaphone e Claudio IschiaLuca Merlini alle percussioni.


dic 10 2013

Jam Session “Standard Natalizi”.

Mercoledì 11 dicembre 2013 – ore 21.00 presso la Stube del Galletto a Cadine di Trento, Jam Session all’ insegna degli “Standard Natalizi”, Strada di Cadine, 13 – CADINE (Trento).


Gli appassionati di jazz potranno riassaporare le atmosfere delle Jam-Session newyorchesi degli anni d’oro del jazz. Alcuni fra i più rappresentativi jazzisti trentini suoneranno assieme ai giovani musicisti che attualmente stanno frequentano i laboratori di musica d’assieme del biennio e triennio di jazz del Conservatorio Bonporti di Trento ed ai quali è affidato l’impegno di proseguire e di sviluppare questo genere musicale.

Il locale di Cadine ospita quindi una serata all’insegna dell’improvvisazione dando vita ad una performance musicale non “preordinata” ma che non mancherà di dare risalto al linguaggio personale di ogni interprete in uno dialogo musicale tutto da scoprire. Diverse generazioni di musicisti si incontrano per scambiare idee e repertori.

Il trio “base” per quest’occasione è formato da: Renzo De Rossi al pianoforte, Fabrizio Larentis al contrabbasso e Claudio Ischia alla batteria, farà da base ai solisti che si alterneranno “on stage” ma naturalmente, la jam session è aperta anche a pianisti, bassisti e batteristi che vorranno esibirsi.

Si preannuncia una serata piena di swing e di groove così che il pubblico di appassionati che già hanno apprezzato i concerti precedenti e potranno sentirsi coinvolti in atmosfere che da tempo mancano nella città di Trento.

infohttp://www.lastubedelgalletto.com

Associazione Culturale NEW PROJECT
Via della Posta, 4 Loc. Cadine 38123 – TRENTO
Tel. + 39 333 4204505 – +39 335 5247642

ott 1 2013

New Project Swing Orchestra NEL BLU DIPINTO DI JAZZ

SABATO 5 OTTOBRE 2013, ore 20.30
presso il Nuovo Teatro di San Giacomo
Via Maso Hilber n.5 – San Giacomo (Bolzano)
La New Project Swing Orchestra  in concerto “NEL BLU DIPINTO DI JAZZ”
Un travolgente viaggio attraverso la canzone italiana degli anni ’60-’70-’80.
Da Mina a Gino Paoli, da Lucio Dalla a Gorni Kramer, dal maestro Nino Rota a Fabio Concato, con un posto d’onore per l’indimenticato Lucio Battisti.
Sul palco del Nuovo Teatro di San Giacomo giunge infatti a grande richiesta la NEW PROJECT SWING ORCHESTRA, con la sua rosa di musicisti professionisti di primissimo piano sulla scena regionale e nazionale.
NEW PROJECT SWING ORCHESTRA:
Stefano Menato: sax contralto
Giuliana Beberi: sax contralto e voce
Fiorenzo Zeni: sax tenore
Paolo Trettel: tromba
Christian Stanchina: tromba
Luigi Grata: trombone
Hannes Mock: trombone
Fabrizio Larentis: contrabbasso
Andrea Polato: batteria
Luca Merlini: voce
Renzo De Rossi: pianoforte e direzione
La serata sarà presentata da Francesca Bertoletti.
Ingresso libero

giu 23 2013

Orchestra “Incontro” a San Costanzo (PU) Cortile Palazzo Cassi

Ultimo impegno dell’ Orchestra “Incontro” dell’ Istituto Comprensivo Pian del Bruscolo (Pesaro-Urbino). L’ orchestra suonerà lunedì 24 giugno alle ore 21-21,15 nel cortile del restaurato Palazzo Cassi a San Costanzo (PU) con un programma che spazia dal compositore milanese Roberto Hazon, a Morricone, da Verdi a Mascagni fino al contemporaneo Mangani iniziando con Il Canto degli Italiani (Inno di Mameli). Un anno scolastico ricco di appuntamenti per gli alunni del corso ad indirizzo musicale iniziato il 21 dicembre 2012 con il tradizionale concerto di Natale, proseguito con la trasferta in Puglia, su invito della direzione del Conservatorio Umberto Giordano di Rodi Garganico (FG) per partecipare alla rassegna “Concerti di Primavera Rodi Garganico (FG)” nell’ Auditorium del Conservatorio mercoledì 11 aprile 2013 ed il giorno seguente, giovedì 12 aprile all’ Auditorium Comunale di Vico del Gargano (FG) proseguendo la trasferta con la partecipazione al Concorso Garganum ottenendo il 1 premio nella categoria solisti II media (clarinetto L. Vagnini), nella categoria duo pianistico III media (L. Marchionni-F. Serafini)e nella musica d’ insieme (quartetto di clarinetti Belpassi, Vagnini, Magi,Tulipani), oltre ai 2 premi solisti III media, duo pianistico II e III media e con l’ orchestra “Incontro”.

Locandina 24.VI.2013     Programma Orchestra Incontro 24.VI.2013


apr 2 2013

Jazz Club @ La Stube del Galletto (Cadine-Trento)

Ogni mercoledì di aprile jazz dal vivo al nuovo Jazz Club @ La Stube del Galletto in Strada di Cadine, 13 – CADINE (Trento)  alle  ore 21.00.

Inaugurazione mercoledì 4 aprile 2013 con la Tiger Dixie Band & Jam Session, La Tiger Dixie Band è una delle poche band a livello internazionale, che si dedica sistematicamente al recupero del Jazz degli “anni ruggenti”, proponendolo con un approccio interpretativo originale ed attuale. Le atmosfere tipiche del New Orleans e del Chicago Style, del Charleston e del Ragtime, sono filologicamente rispettate nel timbro e nello spirito, anche per via dell’utilizzo di alcuni strumenti originali dell’epoca. Il sound generale è però filtrato attraverso le esperienze musicali più moderne dei singoli membri della Tiger Dixie Band, che si fondono sui vari piani dell’esecuzione (dall’ arrangiamento all’improvvisazione).

Ciò fa sì che il repertorio del gruppo, anche quando questi si muove nel territorio tradizionale, non risulti un prodotto di carattere revivalistico, ma piuttosto espressione della volontà di rendere evidente quanto questo genere musicale non sia invecchiato più dello Swing, del Bebop o dell’inossidabile “corpo” degli standards. Alla base dei vari progetti della Tiger Dixie Band vi è quindi l’idea che la musica di Louis Armstrong, Jelly Roll Morton, Fats Waller, Bix Beiderbecke e degli altri giganti degli albori del 20° secolo e del primo dopoguerra, ha pari nobiltà delle altre correnti jazzistiche e può essere ulteriormente sviscerata e riproposta ai nostri giorni senza ricadere in stucchevoli operazioni di ripristino conservativo. Componenti: Paolo Trettel tromba, Stefano Menato clarinetto/ sax soprano, Fiorenzo Zeni sax tenore, Luigi Grata trombone, Giorgio Beberi sax basso, Enrico Merlin banjo/chitarra, Roberto Gorgazzini piano, Claudio Ischia batteria.
Mercoledì 10 “Unjazz trio”
Gisella Ferrarin voce,  -  Roberto Gorgazzini piano e voce  - Roberto Dellantonio contrabbasso e voce.
Mercoledì 17 Jam Session Time
Mercoledì 24 “Nik Lee & The Marcos”
Stefano Nicli voce e chitarra  -  Marco Pisoni sassofono –  Marco Stagni contrabbasso.
info: 0461.1740474  -  342.7190126  - 342.7190127

www.lastubedelgalletto.com

 


mar 14 2013

Pesaro BEHZOD ABDURAIMOV pianoforte

Ultimo concerto della I° stagione concertistica organizzata dalla Gioventù Musicale Italiana sezione di Pesaro in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica “Gioachino Rossini”.

A salire sul prestigioso palcoscenico, dall’ acustica unica, dell’ Auditorium Pedrotti del Conservatorio di Musica “Gioachino Rossini”  e dopo lo splendido concerto del Quartetto Zemlinsky sarà il giovane pianista Uzbeko, Behzod Abduraimov che delizierà il pubblico con il seguente programma:  Domenico Scarlatti,  Sonata in Sol minore K 450 (L. 338) “Burlesca”, - Sonata in Re maggiore K 96 “La caccia”  

Ludwig van Beethoven, Sonata in La bemolle maggiore op.26 n.12 Tema con variazioni, Andante, Scherzo, Allegro molto, Marcia funebre sulla morte d’ un eroe, Allegro.

Fryderyk Chopin, Fantasia in Fa minore op.49

Franz Liszt, Benediction de Dieu dans la solitude (dalle Harmonies poetiques et religieuses, S.173)

Franz Liszt / rev. Vladimir Horowitz, Scherzo e Marcia S 177

Il vincitore del Concorso Internazionale per pianoforte di Londra 2009, Behzod Abduraimov, è nato a Tashkent nel 1990 ed ha iniziato a suonare il pianoforte a cinque anni. E’ stato allievo di Tamara Popovich all’Uspensky State Central Lyceum di Tashkent, e dal 2007 studia all’International Center for Music alla Park University di Kansas City come allievo di  Stanislav Loudenitch. Nell’aprile del 2009, Behzod ha riportato una sensazionale vittoria al Concorso Internazionale di Londra, eseguendo una versione che è stata definita “elettrizzante” del Concerto per pianoforte n. 3 di Prokofiev alla Royal Festival Hall con la London Philharmonic Orchestra. Il pubblico si è alzato in piedi per tributargli una standing ovation ed il Primo Premio gli è stato attribuito all’unanimità dalla Giuria. Behzod si è esibito per la prima volta in concerto come solista all’età di appena otto anni con la National Symphony Orchestra of Uzbekistan e, da allora, ha tenuto numerosi recitals negli Stati Uniti, Italia, Russia e Uzbekistan. Tra i numerosi premi che si è aggiudicato ricordiamo il Primo Premio al Republican Competition in Uzbekistan (1999), il Grand Prix al Concorso ‘Le Muse’ di Agropoli (2003) ed il Primo Premio al Missouri Southern International Piano Competition (2008). Fin dal 2004, Behzod viene invitato a suonare ogni anno alla Spivakov International Charity Foundation di Mosca e, dal 2005 all’International Keyboard Institute & Festival di New York City e all’Accademia pianistica estiva di Como. Come ulteriore risultato della sua vittoria al Concorso di Londra, Behzod Abduraimov, acclamato dalla critica, è stato invitato a suonare con la Royal Philharmonic e la English Chamber Orchestra. Ha debuttato con la London Philharmonic Orchestra alla Wigmore Hall nel 2010 e collabora con la casa discografica Naxos.

Info: Conservatorio Rossini Pesaro – Tel. 0721.34151 – Fax 0721.35295

[email protected]  –   [email protected]

altri articoli della stagione

 Zemlinsky quartet programma curriculum 1.II.2013

 Alexander Schimpf Locandina e curriculum 14.XII-2012

  concerto 13 aprile 2012   -  concerto 9 novembre 2012


feb 14 2013

MARCO PIEROBON & NEW PROJECT FUNK ORCHESTRA

NANO NANO quando la TV Era. Il nuovo progetto Ideato da Luca Merlini con  arrangiamenti di Fiorenzo Zeni.

Un entusiasmante spettacolo musicale dedicato alle sigle dei telefilm degli anni Settanta e Ottanta: Star Trek, Spazio 1999, Love Boat, Dallas, Chips, Stasky e Hutch e tutte le altre che riemergono nella memoria di un tempo passato ma ancora vicino. A proporre questo insolito e simpaticissimo revival la New Project Funk Orchestra e Marco Pierobon, uno dei trombettisti più noti e virtuosi del panorama internazionale.
“Nano Nano” – questo il titolo dello spettacolo, derivato dalla canzone che apriva il telefilm della seria “Mork e Mindy” – nasce da un’idea di Luca Merlini, voce della formazione e dal poliedrico saxofonista Fiorenzo Zeni, che ne ha curato gli arrangiamenti.
Lo spettacolo viene presentato al pubblico in prima assoluta e in questa speciale serata l’ orchestra ha scelto di registrare un CD dal vivo.
Prima assoluta: MARTEDI 19 FEBBRAIO 2013, ore 21,00 presso il Teatro Cristallo di Bolzano
nell’ambito della rassegna “Racconti di Musica” curata dall’ Associazione L’ Obiettivo.
 tromba solista   MARCO PIEROBON 
Primo Premio nei concorsi internazionali di Passau (Germania), Imperia ed Aqui Terme, è stato per quasi dieci anni Prima Tromba delle Orchestre del Maggio Musicale Fiorentino e dell’Accademia di S. Cecilia ed ha collaborato con lo stesso ruolo con la Chicago Symphony Orchestra e l’Orchestra Filarmonica della Scala.
Si è esibito come solista con le orchestre del Maggio Musicale Fiorentino, English Chamber Orchestra, Wiener Kammerkonzert, China Youth Orchestra, I virtuosi del Teatro alla Scala, Max-Plank-Philarmonie Műnchen, Junge Philarmonie Salzburg, Filarmonica Marchigiana, con le orchestre di Mantova, Bolzano, Vicenza, Orchestra di Fiati delle Marche e la Banda Musicale della Polizia di Stato.
In tale veste si è esibito in Giappone, Cina, Europa, Stati Uniti e Argentina. Ha pubblicato per Accademia2008 un CD dal titolo “SoLo”, accompagnato dall’Orchestra di Fiati delle Marche, un DVD didattico sugli ottoni e registrazioni per Sony ed Emi con l’Orchestra dell’Accademia di S.Cecilia (Roma). Ha tenuto MasterClass in USA, Cina, Canada, Inghilterra, Grecia, Germania ed Austria e per diversi Festival ed Accademie Italiane. Con il Quintetto di ottoni GomalanBrass si è esibito in Europa, Asia ed America ed ha all’attivo quattro produzioni discografiche ed un DVD per Summit Records e Naxos. Dal 2007 è titolare della cattedra di Tromba presso i Conservatori di Bolzano e Reggio Emilia.
NEW PROJECT FUNK ORCHESTRA
Stefano Menato: sax contralto,
Fiorenzo Zeni: sax tenore,
Giorgio Beberi: sax baritono,
Paolo Trettel: tromba,
Christian Stanchina: tromba,
Luigi Grata: trombone e arrangiamenti,
Hannes Mock: trombone,
Luca Merlini: voce,
Stefano Nicli: chitarra,
Roberto Dellantonio: basso elettrico,
Daniele Martin: tastiere,
Stefano Pisetta: batteria,
La New Project Orchestra è una formazione con una storia di oltre 20 anni che raccoglie musicisti professionisti provenienti dal Trentino – Alto Adige, facenti parte delle più importanti istituzioni concertistiche sia in ambito classico che jazz e vanta collaborazioni con celebri musicisti, come Lee Konitz, Florian Brambock, Bruno De Filippi, Renato Geremia, Rudy Migliardi, Irene Oliver, Stefan Milenkovic, Javier Girotto e attori come Arnoldo Foà, Paolo Valerio ed Enzo Decaro.
La New Project Orchestra ha inciso numerosi CD: “Across the Beatles’ Universe”, “Onde Mediterranee”, “New Project Jazz Orchestra Here Comes”, allegato alla rivista “Audiophile Sound” in 20.000 copie, “La Natura dell’Amore” con la voce recitante di Arnoldo Foà, “Mille lire al mese” distribuito dalla IRD in Italia, Germania e Sud-Est asiatico (Hong Kong), “Canzoni dipinte di Jazz” e recentemente “Walkin’ with Jeru” con ospite il saxofonista argentino Javier Girotto e distribuito da Abeat Records.
Dal 1995 si esibisce in prestigiose rassegne concertistiche in tutta Italia e in festival jazz internazionali in Spagna, Germania, Austria, Danimarca e Ungheria; è stata inoltre ospite in appuntamenti importanti promossi da RAI e Mediaset in occasione di convention ed eventi di spettacolo.

feb 2 2013

Modern Saxophone Quartet & Fabio Rossato

Domenica 3 febbraio 2013, alle ore 10:30 a Trento presso – Sala della Filarmonica in Via Verdi, 30 -  per “I Concerti della Domenica” – “Giuseppe Mazzeo” XXX stagione

Modern Saxophone Quartet & Fabio Rossato,  
presentano “Imagenes de Tango”

un viaggio musicale nel mondo del tango fino ai confini del jazz con

Fabio Rossato fisarmonica - 
Enrico Dellantonio sax soprano -
Angel Ballester sax alto -
Stefano Manato sax tenore -
Giorgio Beberi sax baritono -

«Quella raffica, il tango, quella diavoleria, gli anni indaffarati sfida; fatto di polvere e tempo, l’uomo dura meno di quella leggera melodia che è solo tempo. Il tango crea un torbido passato irreale che in qualche modo è vero un ricordo impossibile di essere morto rissando, in un bivio di periferia» (J.L. Borges).

E’ da questo ambiente affondato nelle periferie della città di Buenos Aires che ASTOR PIAZZOLLA parte nel suo percorso di contaminazione del tango tradizionale da un lato con le forme della musica colta europea (soprattutto con i modelli bachiani di corale e fuga), e dall’altro con le numerose frequentazioni del mondo jazzistico  americano ed europeo (famose le collaborazioni con Gerry Mulligan e Gary Burton), che lo porteranno ad esportare in tutto il mondo il suo concetto di “Tango Nuevo”.

Il gruppo “MODERN SAXOPHONE QUARTET” è composto da quattro sassofonisti che lavorano insieme da alcuni anni cercando di conoscere ed evidenziare il sassofono in tutte le sue enormi potenzialità espressive, spaziando nel repertorio classico del ‘900 ed anche contemporaneo sconfinando anche nelle sonorità etniche ed jazzistiche.

La formazione, avendo un vasto repertorio, ama dedicarsi a progetti tematici collaborando e confrontandosi anche con altri strumentisti; da questa idea sono nati i vari progetti che il quartetto ha elaborato negli ultimi anni, alternando periodi di studio ed elaborazione con cicli di concerti, che  hanno visto protagonista il quartetto assieme a solisti come il fisarmonicista Simone Zanchini, Fausto Beccalossi nello studio e proposizione della musica del compositore italo-argentino Astor Piazzolla, o con il pianista Paolo Zannini nel programma ”DUE AMERICANI A PARIGI” dedicato alle musiche di G. Gershwin, D. Milhaud, A. Piazzolla, D. Ellington; lo scorso anno assieme alla cantante Silvia Manfrini ed all’attore Giacomo Anderle hanno elaborato una nuova versione dell’opera di Sir William Walton “Facade”, il quartetto ha anche collaborato in alcune occasioni con l’Orchestra Ensemble Zandonai nella presentazione dei concerti per quartetto di sax ed orchestra d’archi di Pierre Max Dubois, Roger Calmel e Javier Girotto.

Oltre all’attività concertistica il gruppo, nel maggio 2000, ha registrato un CD dal titolo “Imagenes de tango” per l’etichetta Velut Luna CVLD04200, nel 2008 ha registrato un Cd e DVD con libro e testo recitato dal titolo Tras i “Chedres de na espojizion” – libro con cd Istitut Cultural Ladin 2009.

Programma:
IMAGENES 676
VUELVO AL SUR
ASTOR QUE ESTAS EN LOS CIELOS (G.Toker)
MILONGA DEL ANGEL
MUERTE DEL ANGEL
CORAL
PASSIONE IN FUGA (J. Girotto)
OBLIVION
LIBERTANGO
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...