Crea sito

Vallefoglia (PU) Giornata della memoria 27 gennaio 2018

Sabato 27 gennaio 2018 si è svolta la giornata della memoria al Paladionigi di Vallefoglia (Pesaro-Urbino) a cura dell’ Istituto Comprensivo di Pian del Bruscolo.

Articolo tratto dal sito     http://cittafuturainfo.it  – Montecchio di Vallefoglia:

La marcia della memoria
La mattinata di ieri, 27.01.2018 ha visto sfilare per le vie del paese, fino alla Scuola Media Pian del Bruscolo, una lunga fila di alunni provenienti da tutti gli Istituti Superiori di Pesaro per celebrare la Giornata della Memoria.

La manifestazione ha preso il via al Paladionigi dove gli studenti hanno presentato al Prefetto Carla Cincarilli, ai sindaci Palmiro Uchielli (Vallefoglia), Francesca Paolucci (Tavullia) e al vicesindaco Daniele Vimini (Pesaro) il risultato dei loro studi sulla Shoa. Ma non solo, anche i tre Consigli Comunali in seduta congiunta e le rappresentanze delle autorità civili e militari hanno assistito con partecipazione e con grande attenzione a quanto i ragazzi a turno raccontavano le loro esperienze. A rendere ancora più emozionante la manifestazione ha contribuito l’orchestra “Incontro” dell’Istituto Comprensivo Pian del Bruscolo che, sotto la direzione sapiente del maestro Claudio Sanchioni, ha eseguito in modo impeccabile i brani proposti.
La commemorazione della Giornata della Memoria, che in questa particolare occasione verteva sulla ricorrenza dell’80° anniversario della emanazione delle leggi razziali da parte del regime fascista, è stata aperta dal dirigente scolastico Prof. Marcello Masci. A lui va dato il merito di essere riuscito a coinvolgere i Comuni di Pesaro, Vallefoglia e Tavullia nel suo progetto di commemorare la Giornata della Memoria non più solamente all’interno della scuola, ma realizzando un centro permanente per simili eventi trasformando il piazzale antistante nel “Piazzale delle Memorie” dove organizzare eventi e manifestazioni pubbliche.
Successivamente i partecipanti alla manifestazione si sono incamminati costituendo un corteo solenne che dal Paladionigi si è diretto a Pian del Bruscolo dove era atteso dagli alunni della scuola media. Lungo il tragitto ha colpito in modo particolare la lunghissima fila costituita da oltre un migliaio di persone che con una rosa bianca in mano hanno voluto esprimere la volontà di non dimenticare mai che l’antisemitismo e il razzismo sono stati la base delle persecuzioni e degli eccidi della seconda guerra mondiale.
La manifestazione poi è proseguita con l’inaugurazione del “Piazzale delle Memorie” e con la scoperta di un pannello donato dall’Istituto Mengaroni recante la scritta “Fate resistenza passiva, resistenza ovunque vi troviate; impedite che questa atea macchina da guerra continui a funzionare, prima che le città diventino un cumulo di macerie”. Sophie e Hansel Sholl, diciannovenni esponenti della resistenza tedesca al nazifascismo, scrissero queste parole nel primo volantino della “Rosa Bianca” un’associazione da loro creata con lo scopo di opporsi al totalitarismo hitleriano. Il tutto è stato accompagnato da canti, musica e il suono struggente di una tromba che ha scandito le note del “silenzio”.

L’ Orchestra “Incontro” ed il Coro del Corso ad Indirizzo Musicale hanno eseguito i seguenti brani della tradizione ebraica: Gam Gam, Two Jewish Dances, Hava Nagila e Jewish Wedding Song.

Orchestra “Incontro” e coro (foto Cudini)

Il Resto del Carlino

Corriere Adriatico


Comments are closed.